Consigli

5 consigli (o trucchi) per allenarsi meglio e senza perdere tempo

Il Mondo di oggi, sempre più frenetico e maggiormente pieno di impegni, ci porta spesso ad avere pochissimo tempo da dedicare a noi e ai nostri allenamenti di corsa. Tempo fa vi abbiamo spiegato come poter allenare la resistenza nella corsa con soli 45 minuti a disposizione. Ma per allenarsi al meglio, ci sono altri “trucchi” del mestiere. Ecco quindi i nostri 5 consigli per allenarsi meglio e senza perdere tempo.

1 – Decidete il percorso da affrontare già prima di iniziare.

Avere le idee chiare prima di partire è sicuramente il modo migliore per muovere i primi passi verso il vostro allenamento. Pensate al percorso che vorreste percorrere, studiatene i dettagli in relazione al piano della vostra tabella o a ciò che vorreste fare quel giorno. Se ne avete uno preferito e battuto più e più volte, prendete quello come riferimento poiché sapete già, secondo più, secondo meno, il suo tempo di percorrenza (utile nei casi ancora più frequenti di allenamenti con la fretta di dover tornare in ufficio o andare a prendere i figli da qualche parte).
In più, a livello mentale, conoscendo il percorso e quindi i pericoli che potreste incontrare (case con cani che abbiano sempre al vostro passaggio, buche in mezzo alla strada, etc) vi sentirete maggiormente a vostro agio, in un ambiente “familiare” e correrete meno rischi di avere “brutte sorprese”.

2 – Fate agganciare il vostro orologio al segnale GPS già mentre vi state cambiando gli abiti.

(Foto ASI)

Stanchi di stare minuti e minuti fermi come baccalà ad attendere che il vostro orologio si allinei con i satelliti GPS sparsi attorno al globo? Quei minuti, per esperienza personale, sono oltre che interminabili anche un po’ imbarazzanti (se addirittura alzi il polso stile Superman nella speranza di accelerare tutto) e ti costringono a perdere tempo prezioso. Fate allora così: prima di cambiarvi, accendete il vostro dispositivo e, lasciandolo all’aperto, avviate la procedura per l’aggancio del segnale. Voi andate poi a vestirvi. Quando avrete finito, l’orologio sarà a posto e potrete subito partire verso l’avventura (se non ve l’hanno rubato).

3 – Preparate il vestiario in ordine per come verrà indossato.

Ok, questo potrebbe sembrare un’indicazione un po’ da malati, ma se alla fine ci pensate, sono i dettagli a fare la differenza e questo consiglio è un po’ l’eredità del “fordismo” o della “catena di montaggio“. Ponete il vostro vestiario nell’ordine in cui lo andrete ad indossare. Un esempio pratico, prendendo per buono che vi rimangano addosso mutande (e reggiseno per le donne), potrebbe essere quello di porre i vostri vestiti in modo da prendere calzini, pantaloncini, maglietta e infine scarpe, indossandoli nello stesso ordine in cui li ho citati. Provateci e ditemi.

4 – Evitate inutili e dispersivi comizi con chi incontrate.

Siete di fretta e avete già poco tempo perché entro le 14 dovete essere nuovamente a lavoro. Vi andate a cambiare e negli spogliatoi trovate l’amico che ha già finito il suo allenamento e ha tutto il pomeriggio libero. Sicuramente inizierà a chiedervi cosa farete e come state, andando poi a finire per raccontare il suo allenamento del giorno…stop! Non perdete tempo. Parlateci fino a quando non siete vestiti completamente. Come se foste un meccanico del box della Ferrari, appena allacciata la seconda scarpa, via! Salutate e partite! Non state lì a raccontare morti e miracoli, tempi, distanze, notizie di gossip. Il vostro Capo ha la spada di Damocle sopra la vostra testa; se arrivate poi tardi sono guai (doppi, perché se perdete tempo vi allenate anche poco e male).

5 – Se avete uno stimolo, anche piccolo, andate in bagno prima di partire.

(Foto Istock)

Uno degli incubi dei podisti è sicuramente quello di rischiare di farsela addosso. Purtroppo alcune volte accade, vuoi la fatica dovuta allo sforzo, vuoi qualcosa che è stato digerito male, vuoi il freddo o l’umidità. Insomma, il consiglio che vi do è quello di “perdere” anzi 5 minuti ma andare al bagno ancora prima di partire per evitare spiacevoli inconvenienti lungo il tragitto.
Anche per la pipì, anche se l’avete fatta un’ora prima, fatela. Svuotatevi. Partite liberi.

Voi avete altri consigli da condividere? Fatelo commentando il nostro post su Facebook, sul nostro account Twitter o inviandoci un messaggio sul nostro account Instagram.