Storie dal Mondo Track & Field

Gli allenamenti di Jacob Kiplimo, l’argento mondiale di Cross che si allena in Italia

Nel meraviglioso universo atletico della fatica, dove attorno a un anello di tartan o un fettucciato si diramano le più incredibili avventure di migliaia e migliaia di persone, esiste anche questa storia che merita di essere raccontata: è la storia di un ragazzino che a 15 anni era già alle Olimpiadi di Rio 2016 , e che a 18 anni ha corso 10 km su strada (non omologati) in 26’41”. Stiamo parlando dell’ugandese Jacob Kiplimo, fresco detentore dell’argento mondiale di Cross ai campionati di Aarhus, in Danimarca.  E pensare che qualche anno fa correva in Toscana i 1500 dei meeting regionali in mezzo ai “tapascioni” come noi!

C’è anche un po’ di Italia in questa storia, poiché l’atleta in questione si allena proprio in Toscana sotto l’egida di Giuseppe Giambrone, presso la struttura del Tuscany Camp (dove si allena anche Stefano La Rosa). Confesso che soprattutto per questo motivo anche io ho tifato per Jacob (anche perché non c’erano italiani in gara) mentre sfrecciava a circa 20 km/h nei campi di Aarhus, e si contendeva il piazzamento migliore con il connazionale Cheptegei dopo aver staccato facilmente un certo Geoffrey Kamworor, che per molti è considerato l’erede di Kipchoge.

Oscar Chelimo, compagno di squadra di Jacob Kiplimo. Foto: Giuseppe Giambrone

Ma adesso è ora di snocciolare alcune informazioni molto importanti, perché per capire come sia arrivato a tale risultato, è anche intrigante sapere come si allena, passando sotto la lente di ingrandimento numeri e dati: per questo vi proponiamo qui in esclusiva assoluta il riassunto delle sue ultime 2/3 settimane di allenamento prima dei mondiali, che si sono svolte a 2000 metri di altura in Uganda durante il ritiro federale.

Buona lettura… e…si sconsiglia l’imitazione a casa!!

4 marzo 
Mattina: 1h10′ + 8 allunghi
Pomeriggio: 40′ (totale 30 km complessivi)

5 marzo 
Mattina: 15 x 400 recupero 40” + recupero 5′ + 10 x 400 (200 forte/100 piano/ 100 forte). Ritmi da 1’02” a 57”
Pomeriggio: 40′ + forza generale (totale 25 km)

6 marzo
Mattina: 1h + allunghi
Pomeriggio: 40′ + allunghi (totale 28 km)

7 marzo
Mattina: 7 km forti in un’unica salita con pendenza del 20%.
Pomeriggio: 15 x 200 recupero 1′ (ritmi 28”/29”) + recupero 3′ + 1 x 1500 (sub 3’50”). Totale 22 km

8 marzo
Mattina: 40′ + allunghi
Pomeriggio: 40′ + allunghi (totale 23 km)

9 marzo
Mattina: 50′ + 10 x 80m in salita
Pomeriggio: 40′ + allunghi (totale 24 km)

10 marzo
Mattina: medio progressivo di 1h20′ (23 km finendo fortissimo, media complessiva 3’29”)
Pomeriggio: riposo

11 marzo
Mattina: 40′ + forza generale
Pomeriggio: 40′ + allunghi (totale 22 km)

12 marzo
Mattina: 10 x 1000 (ritmi da 2’50” a 2’37”)
Pomeriggio: 40′ + allunghi (totale 25 km)

13 marzo
Mattina: 1h + allunghi
Pomeriggio: 40′ + allunghi (totale 28 km)

14 marzo
Mattina: 15 x 300 (ritmi 45”) + recupero 5′ + 1 x 3000 (tempo: 8’28”)
Pomeriggio: 40′ + allunghi (totale 25 km)

15 marzo
Mattina: 40′ + allunghi
Pomeriggio: 40′ + allunghi (totale 22 km)

16 marzo
Mattina: 18 km medio (2 km controllati + 1 km forte). Ritmo 2 km: 3′. Ritmo 1 km: 2’45”/2’50”
Pomeriggio: 40′ + forza generale (totale 33 km)

17 marzo
50′ + allunghi (13 km)

18 marzo
Mattina: 50′ + allunghi
Pomeriggio: 40′ + allunghi (totale 23 km)

19 marzo
Mattina: 10 x 400 recupero 1′ (ritmi 1’02”) + recupero 4′ + 10 x 300 recupero 50” (ritmi 45”) + recupero 4′ + 10 x 200 recupero 40” (ritmi 29”).
Pomeriggio: 40′ + allunghi (totale 25 km)

20 marzo
1h + allunghi (16 km)

21 marzo
Mattina: 7 x 1500 (500 forte – 500 controllato – 500 forte) recupero 2′. Media complessiva 4’05”
Pomeriggio: 40′ + forza generale (totale 26 km)

22 marzo
Mattina: 50′ + 5 allunghi
Pomeriggio: 40′ + 5 allunghi (totale 23 km)

23 marzo
Mattina: 50′ in progressione finendo molto forte
Pomeriggio: 40′ + forza generale (totale 25 km)

24 marzo
1h + 8 allunghi (16km)

25 marzo
Mattina: 3 x (1000 + 500) recupero 1’30”/ 4′. Ritmi controllati: 2’40”/1’20”
Pomeriggio: 40′ (totale 20 km)

26 marzo
1h10′ + allunghi (18 km)

27 marzo
Viaggio

28 marzo
40′ + allunghi (11 km)

29 marzo
30′ + allunghi (8 km)

30 marzo
Campionati mondiali di Cross: ARGENTO

 

Spaventati? Personalmente, la prima volta che l’ho saputo, un po’ sì! Questo è Jacob Kiplimo, ragazzi, nato il 14 Novembre 2000.

Ugandese ma ormai radicato in Italia.

Un mostro a soli 18 anni.

Il ragazzino che è in lui farà strada, ne siamo sicuri.

 

(Ringraziamo Giuseppe Giambrone per averci inviato le tabelle del suo allievo Kiplimo)