Storie dal Mondo

La settimana (tipo) di allenamenti di Haile Gebrselassie

A day without running is like a day without eating.” Un giorno senza correre è come un giorno senza mangiare. Basterebbe questa citazione, per rappresentare Haile Gebrselassie, forse il più forte corridore che abbia mai calcato le piste e le strade di tutto il Mondo: 3’31″76 (indoor) nei 1500, 7’25″09 nei 3000m, 12’39″36 nei 5.000m, 26’22″75 nei 10.000m, 58’55” in mezza maratona, 2h03’59” in maratona, 2 ori olimpici, 8 ori Mondiali fra campionati all’aperto e al coperto…

Un corpo fatto per correre e soprattutto correre forte. Ma come si allenava questo autentico fenomeno? Come coltivava il suo grande talento? Siamo riusciti a trovare grazie a Running Science una sua settimana tipo.

LUNEDÌ 
Mattina: 60′ di fartlek su percorso collinare, 17km (3’31/km di media)
Pomeriggio: 50′ di corsa lenta di recupero,  12km (4’10/km)

MARTEDÌ 
Mattina: 70′ corsa, 18km (3’53/km)
Pomeriggio: 10km di corsa facile + sessione di velocità (10x100m)

MERCOLEDÌ 
Mattina: riscaldamento + 15km di corsa brillante (48′ a 3’12/km) + defaticamento
Pomeriggio: riposo

GIOVEDÌ
Mattina: 80′ corsa, 20km (4’00/km)
Pomeriggio: 10km di corsa facile + sessione in palestra (circa 60′)

VENERDÌ 
Mattina: 75′ corsa, 18km (4’10/km)
Pomeriggio: 10km di corsa facile + lavoro di velocità (10x100m)

SABATO 
Mattina: riscaldamento + 6×2000 in 5’40 (2’50/km)
Pomeriggio: 10km di corsa facile (43′, 4’18/km)

DOMENICA
Mattina: 90′ corsa, 25km (3’36/km)
Pomeriggio: riposo

Totale km a settimana = 190km (circa)

Haile Gebrselassie break marathon WR in Berlin 2008

La seconda sinfonia della #GebreBestMoment di oggi è andata in scena a Berlino il 28 Settembre 2008. Nella maratona più veloce del Mondo, il nostro Haile sfreccia non solo in cerca della vittoria, ma chilometro dopo chilometro vede la possibilità di agguantare un nuovo record. Arrivato sotto la porta di Brandeburgo il suo sprint finale vede il cronometro fermarsi in 2h03'59".Qualche anno dopo saranno Makau (2011, 2h03'38"), Kipsang (2013, 2h03'23") e Kimetto (2014, 2h02'57") a strappargli il primato.

Pubblicato da La gang degli Atleti disagiati su Lunedì 23 novembre 2015

ALTRI ALLENAMENTI IMPORTANTI
5×2000 in 5’20/5’30 (2’40/2’45km – vicino al passo dei 10.000m);
8-10×1000 in 2’28” con 3′ di recupero (vicino al passo dei 5.000m);
3×2000 in 5’05” con 3′ di recupero.

(Foto di copertina Omega/Giancarlo Colombo)