Track & Field

Campionati Europei di atletica – Quanto sarà azzurro il cielo sopra Berlino?

Lunedì 6 Agosto. Iniziano i Campionati Europei di atletica leggera a Berlino. 7 giorni di sfide, 91 azzurri in gara, suddivisi in 51 uomini e 40 donne. Ma di tutti questi, in quanti riusciranno a portarci una medaglia? Ecco le nostre previsioni:

🌟🌟🌟🌟 – Elena Vallortigara

Rinata, come una fenice dalle sue ceneri. Dopo anni bui, da Aprile sta inanellando ottimi risultati, con il 2.02m saltato due settimane fa al meeting di Londra. Si presenta come la seconda del ranking europeo, con la sola Marya Lasitskene davanti. Per completare il ritorno manca solo una medaglia.

🌟🌟🌟🌟 – Filippo Tortu

Il nuovo recordman italiano dei 100m, il primo e unico italiano ad essere sceso sotto i 10″, la promessa forse più luminosa del nostro movimento. Filippo Tortu si presenta a Berlino a soli 20 anni con il 3° tempo stagionale (a pari merito con il turco-giamaicano Harvey). Il francese Jimmy Vicaut e il britannico  Zharnel Hughes hanno fatto qualche centesimo meglio nei mesi scorsi, ma in una competizione che assegna un titolo può succedere di tutto. E noi puntiamo in alto.

🌟🌟🌟🌟 – Antonella Palmisano e Eleonora Giorgi

ANTONELLA PALMISANO DI BRONZO! La marciatrice pugliese guida il gruppo di testa per la prima metà di gara, per poi…

Pubblicato da La gang degli Atleti disagiati su Domenica 13 agosto 2017

L’unica medaglia dei Mondiali di Londra dello scorso anno è venuta proprio da qui. Antonella Palmisano conquistò il bronzo, dietro a due straripanti cinesi. A Berlino potrebbe essere il suo momento, con Eleonora Giorgi che si potrebbe anch’essa inserire per un posto sul podio. La nostra scuola di marcia è sempre stata una garanzia!

🌟🌟🌟 – Yeman Crippa

Doppio impegno per il campioncino delle Fiamme Oro. Nei 5.000m, il suo 13:18.83 lo pone al 2° posto nella graduatoria del 2018 e al 6° di quella all-time (fra gli iscritti). Nei 10.000m è 5° quest’anno. Difficilmente però in una finale, per di più del mezzofondo prolungato, si corre a ritmi da personali. E il nostro Yeman, potrebbe sfruttare anche la sua volata lunga (come da test sui 1500 docet) per conquistare un bis memorabile!

🌟🌟🌟 – Libania Grenot

Campionessa in carica. A 34 anni potrebbe sparare le “ultime cartucce” e regalarci (e regalarsi) l’ennesima medaglia di una splendida carriera. Le avversarie da tenere sotto controllo? Le britanniche e le polacche.

🌟🌟🌟 – Le staffette 4×400

Da 2 giorni sta girando incessantemente questa foto sui social. Una 4×400 femminile vittoriosa ai Giochi del Mediterraneo formata da Raffaella Lukudo, Benedicta Chigbolu, Libania Grenot e Ayomide Folorunso. Più che la vittoria, ha colpito il fatto che per la prima volta nella storia la staffetta è stata formata senza atlete di carnagione chiara fra le sue fila. Il periodo storico in cui ci troviamo, la crisi dei migranti, la situazione politica attuale, hanno scatenato il web che ha utilizzato questo fatto per lanciare un messaggio di fratellanza e di unione. Ma questo io purtroppo non lo accetto. Non lo accetto perché 2 di loro erano già in gara assieme nel 2015 ai Mondiali di Pechino. Non lo accetto perché 3 di loro facevano già parte della squadra che nel 2016, alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, riscrisse il record italiano. Non lo accetto perché tutte e 4, lo scorso anno, facevano già parte della formazione che ha poi preso parte ai Mondiali di Londra. Non lo accetto perché nei tre anni scorsi, nessuno si era mai scomodato per loro e ora magicamente tutti si ricordano che l'Italia è diventata multietnica. Vi ricordo che la nazionale italiana non si tifa per il colore della pelle di chi la rappresenta. La nazionale italiana non si tifa andando a vedere il DNA di chi c'è dentro. La nazionale italiana si tifa perché chi vi fa parte è italiano. Stop. [📷 Ferraro/CONI]. . . . #runwithoutlimits #correre #running #gang #staffetta #solidarietà #cuba #4×4 #4×400 #italy #campionessa #atletidisagiatiofficial #atletidisagiati #atletaèbellodisagiatoèmeglio #attualità #relay #trackandfield #luglio #giochidelmediterraneo #400m #uniti #vittoria #gold

A post shared by La Gang degli Atleti disagiati (@atletidisagiatiofficial) on

Da Rio con 3/4 delle ragazze che hanno riscritto il record italiano femminile dei 4 giri di pista. Dalle varie gare sparse per trovare dopo anni, 4 uomini sotto i 46″. Le due staffette si presentano molto competitive: cuore, attaccamento alla maglia e soprattutto grinta!

🌟🌟🌟 – Yadisleidy Pedroso e Ayomide Folorunso

Lille 22/06/2017 Campionati Europei a squadre di Lille – foto di Giancarlo Colombo/A.G.Giancarlo Colombo

Il giro della morte, unito al passaggio degli ostacoli. Nei 400H femminili però abbiamo due carte niente male schierate sui blocchi di partenza. Da una parte l’esperienza e il talento della Pedroso. Dall’altra la grinta di Folorunso. E a vedere le avversarie iscritte, una medaglia è possibile.

🌟🌟🌟 – Staffetta 4×100 maschile

Dopo tanti anni torniamo fra i grandi nella staffetta degli uomini jet. Tortu, Jacobs e due fra Howe, Cattaneo, Rigali, Manenti e Desalu potrebbero regalarci, oltre una medaglia, anche un nuovo record italiano.

🌟🌟 – Dossena & co

Immensa Sara Dossena! Avversarie distrutte e vittoria in solitaria a Tarragona. È suo l'oro nella mezza maratona!

Pubblicato da La gang degli Atleti disagiati su Sabato 30 giugno 2018

Se a New York lo scorso anno Sara Dossena ci ha regalato alla sua prima maratona della carriera l’immensa gioia di combattere fino alla fine con le migliori al Mondo, quest’anno a Berlino è chiamata ad una prova di conferma, ma soprattutto di livello altissimo. Molte sono le aspettative, compresa quelle di vedere come si comporterà anche Catherine Bertone, che a 46 anni è ancora pimpante come una ragazzina.

🌟🌟 – Stefano La Rosa ed Eyob Faniel

La maratona è quasi sempre un terno al lotto. Mettici l’assenza degli africani, mettici il caldo di Agosto, mettici l’assenza delle lepri. E dunque? Senza il campione continentale del 2014 Daniele Meucci ci affidiamo alla coppia La Rosa – Faniel. Medaglia? Possibile!

 

La pensate così anche voi? Fateci sapere i vostri pronostici!

P.S. per informazioni su orario, streaming e diretta Tv, vi rimandiamo come sempre al nostro gruppo privato di Facebook.

(Copertina: l’abbraccio della 4×100 ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona. Foto Ferraro/Coni)