Consigli

Freddo, pioggia, neve? Allenarsi a casa si può!

Se sei un patito di sport sappiamo (purtroppo) come ti senti. Fuori sta piovendo, ma la tabella dei tuoi allenamenti dice “60 minuti di corsa”. Fa un freddo cane, ma il tuo allenatore ti ha detto: “oggi salite“. C’è la neve, ma proprio oggi hai il lungo con la bicicletta. Sono drammi. Hai solo 3 soluzioni: uscire ugualmente nella speranza di non finire all’ospedale, metterti a piangere in un angolino della casa esclamando di aver perso in un paio di ore di riposo tutto l’allenamento che avevi accumulato in 15 anni di carriera, oppure seguire i nostri consigli su come allenarsi a casa e sfangare un po’ la situazione.

1 – Tapis roulant o rulli (davanti la TV)

Se sei un riccorunner o un ciclopatrizio puoi davvero salvare la pelle in queste giornate sfigate. Perché fuori è impossibile allenarsi, ma voi, dentro, al caldo, davanti la TV, fissate il pilota automatico, scegliete la velocità a cui andare e via, “verso l’infinito e oltre!” (cit). Una seduta persa di 60′ di corsa si trasforma per magia in una seduta di 60′ di tapis roulant, un’uscita con la bicicletta di 80Km, si trasforma in una lunga pedalata sui rulli senza muoversi di un centimetro.

Tapis Roulant Diadora – click sull’immagine per scoprire i dettagli

 

2 – Esercizi a corpo libero per le gambe

Se non avete modo di correre o pedalare al coperto, potete decidere di potenziare la muscolatura delle vostre gambe con una serie di esercizi: squot semplici, jump squot, divaricate e chi più ne ha più ne metta!

 

3 – Stretching, che non fa mai male (anzi)

Ma tu lo fai stretching?“, potrebbe entrare di diritto fra le domande scomode come “ma la fidanzatina?“, “quando ti laurei?“, “cosa fai a Capodanno?“. Croce degli amatori e delizia dei fisioterapisti. Beh, sfruttate queste giornate per recuperare un aspetto, un po’ bistrattato, dell’allenamento, vuoi per tempo, vuoi per voglia. Lo stretching non sembra ma è importantissimo nell’economia di una buona prestazione! Munitevi di tappetino di gomma e seguite le indicazioni del video.

 

4 – Addominali, dorsali e…esercizi per la muscolatura “secondaria”

Un podista corre con le gambe. Un ciclista utilizza le stesse. Sembra impensabile che avere un addome tonico o braccia allenate possano influire positivamente sulle proprie performance, ma invece è così. Date importanza anche ad aspetti come addominali, dorsali, pettorali, spalle e core stability, molto di moda negli ultimi anni. Ne trarrete benefici inaspettati.

 

5 – Decontrarre la muscolatura con i Foam Roller

Negli ultimi anni è uscito allo scoperto un nuovo attrezzo che, a detta di molti, riesce a decontrarre la muscolatura, migliorando il recupero e spazzando via i dolori. Si tratta del Foam Roller, un “mattarello” di gomma su cui far scorrere le gambe per “massaggiarle”. Chi lo usa dice che funzioni! Provare per credere.

 

6 – State con le persone a voi care

Ok allenarsi, ok cercare di rimediare il più possibile all’ingiustizia delle intemperie, ma alcune volte queste situazioni accadono proprio perché il disegno del cosmo vuole che vi occupiate di altro. State con la vostra famiglia, uscite con i vostri amici a bere una birretta, ricaricate le pile impegnando corpo e mente in altre occupazioni, portatevi avanti con alcune commissioni, in modo da avere poi più tempo nei giorni successivi. Perché diciamocela tutta. Non siamo professionisti, nessuno ci paga e nessuno ci sta dietro con il fucile puntato. Viviamo la vita dando importanza allo sport nel giusto modo.

(immagine copertina A.Kolbasova/instagram)