Off Topic

I 7 tipi di persone che seguono “La Gang degli Atleti Disagiati”

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente sei dolente o nolente un nostro fan. Ecco, noi sappiamo già di che gruppo fai parte, perché in base alle tue azioni esistono 7 tipi di persone che ci seguono. Non ci credi? Leggi!

1 – “L’appassionato vero”

Si distingue per essere davvero appassionato di atletica leggera. Ogni giorno si informa, guarda i risultati dei vari meeting, conosce almeno 3/4 degli atleti professionisti e non, chiede spiegazioni e argomenta le proprie idee in base alle esperienze sul campo; bazzica spesso e volentieri le piste di provincia in cerca di qualche talento da osservare. Non è raro che sia dirigente o allenatore di qualche piccola società locale e che faccia del sano volontariato per portare avanti ciò che c’è di bello nel nostro sport. UN ESEMPIO.

2 – “Il vi guardo, ma non mi faccio vedere”

Categoria sottovalutata, ma importantissima nell’economia di un social. Loro sono lì, guardano tutto, scrutano tutto, si informano di tutto, ma non sai se ci sono e se sì quando. Non lasciano traccia, non mettono like alle foto e non commentano i video. L’unica loro briciola è il “mi piace” alla pagina/account. Fatevi sentire! DESAPARECIDOS.

3 – “Groupie”

Sono l’esatto contrario de “il vi guardo, ma non mi faccio vedere“. Presentissimi/e, non si perdono un post e schiacciano ossessivamente i tasti del loro pc/smartphone/tablet spolliciando e commentando ogni cosa che appare ad ogni ora del giorno. Una delle categorie che preferiamo, perché ci fa capire che ciò che facciamo è davvero apprezzato. SIETE I/LE MIGLIORI!

4 – “L’antagonista”

Non c’è mai una cosa che a loro va bene. “L’argomento è banale”, “l’argomento è troppo specifico”, “i dati non sono veri”, “le fonti non sono attendibili”, “queste cose non le dicono sicuramente a te”, “io non ci credo”, “a me non fa ridere”, “questo non è un esempio da seguire”, ” a me non piace”, “sono tutte sciocchezze”. Probabile vivano da soli, isolati dalla collettività, con qualche paletto infilato in una parte poco piacevole del corpo umano. Oppure hanno semplicemente le emorroidi. SCORBUTICI.

5 – “Il rivale”

Nel Mondo se fai qualcosa che funziona è normale che anche altri prendano spunto dal tuo lavoro. Fra i nostri seguaci ci sono anche alcuni agenti in incognito, che prendono idee, scrutano il modo con cui lavoriamo, leggono le notizie e le riportano sul loro spazio virtuale. Ma fa (quasi) tutto parte del gioco (ma se continuate a farlo chiamiamo la mafia croata). SPIONI!

6 – “Il segnalatore”

Quante saranno in tutto le foto su internet? E  i video? Impossibile saperlo! Quando non arriviamo noi, arrivano loro. I segnalatori portano spesso in dote qualche immagine trovata in rete o addirittura scattata con il loro smartphone per renderci partecipi di ciò che accade in giro per il Mondo: dal bagno fuori programma nella fossa dei 3000m siepi nella gara della domenica, alla battaglia post allenamento per la doccia migliore negli spogliatoi. Spesso e volentieri creano loro stessi il materiale che pubblichiamo sui nostri social. FENOMENALI!

7 – “Il cercatore di chiappe”

L’ultima categoria è quella a cui interessa meno l’atletica leggera. Si sono imbattuti sulla nostra pagina a causa di qualche natica fuori dal pantaloncini. Sono come i coccodrilli. Stanno lì, in agguato, ore e ore e quando tutto sembra paralizzato, zac! Arriva la preda (una foto di una fanciulla) e li vedi apparire, bava alla bocca, chiamando in causa gli amici, quasi ci fosse la sfida a chi riesce a presentare agli altri la propria ragazza immaginaria dei sogni. ALLUPATI (oh, vi facciamo comunque un regalo).