Varie

“Pene ma non penissimo” – Quando “l’amichetto” di J.Urban volle i suoi 15 minuti di gloria (VIDEO)

1 Ottobre 2017, Maratona di Kosice, Slovacchia orientale. Tutto sembra presagire ad una corsa come tante in una domenica come tante. La gara va via infatti regolare e al traguardo il primo uomo a tagliare la linea d’arrivo è il keniota Kerio Reuben Kiprop in 2h08’12”. Passa il secondo, il terzo, e così via…fino al decimo, il padrone di casa Jozef Urban. Tutti lo incitano, ma poi lo guardano in modo strano. Qualcuno non crede ai propri occhi: “ma ho visto bene?”. C’è qualcosa in lui che non va, non tutti se ne accorgono subito e tra quelli che non si accorgono di niente c’è purtroppo anche Jozef. Vuoi la trance agonistica, vuoi la fatica…

Sul rettilineo finale, arriva tutto rimbalzino, ma a rimbalzare c’è anche qualcosa di troppo. Il suo “amichetto” ha voluto prendersi un quarto d’ora d’aria e baldanzoso scodinzola ad ogni suo passo concedendosi così un po’ di gloria in Mondovisione. Una cosa pazzesca!

Se vi siete mai chiesti se un podista sotto i pantaloncini indossi un paio di mutande, beh, questa è la risposta.